Giornata di interrogatori, questa mattina, presso il Tribunale di Terni, per gli inquisiti nell’ambito dell’Operazione Spada. Presso il Palazzo di Giustizia, hanno fatto il loro ingresso, ad orari diversi ed accompagnati dai rispettivi legali, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, l’assessore ai lavori pubblici Stefano Bucari, per i quali era stata disposta la misura dei domiciliari ed i presidenti delle Cooperative Actl (Sandro Corsi) ed Alis (Carlo Andreucci) nei confronti dei quali era stata emessa una misura interdittiva.

Al termine dell’interrogatorio davanti al Gip Federico Bona Galvagno, il legale dell’assessore Bucari, l’avvocato Roberto Spoldi,  ha informato del provvedimento di revoca degli arresti domiciliari nei confronti del suo assistito. Applicata, però, l’interdittiva per le funzioni da assessore.