Il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo ha firmato un’ordinanza che vieta l’uso dell’acqua potabile, sia nei consumi umani che negli usi domestici, per le forniture idriche delle zone cittadine di Borgo Rivo, Campitello, Gabelletta, Acquavogliera, Cesi, Campomaggiore, Condotto. Il provvedimento è stato assunto in base alle indicazioni provenute dalla Usl 2 a seguito di un problema ai filtri nel centro idrico di Fontana di Polo gestito da Asm per conto del Servizio idrico integrato. Il sindaco inoltre ordina alla Autorità d’ambito di ripristinare quanto prima la qualità delle acque, al Sii di istituire un servizio di emergenza con le autobotti presenti in via del Centenario (Parcheggio dello Stadio e area della Protezione Civile), parcheggio Centro Commerciale Le Fontane, Parcheggio via delle Madonnine a Cesi, parcheggio viale Regina Elena Cesi, parcheggio area industriale a Gabelletta. In particolare nell’area della Protezione Civile in via del Centenario sarà presente un’autobotte da 10 mila litri.

“Ci siamo attivati prontamente, appena arrivata la segnalazione della Usl2 – spiega il Sindaco Leopoldo Di Girolamo – con provvedimenti che mirano a salvaguardare la salute dei cittadini. Lavoriamo insieme alla Sii, all’Asm, e alla Protezione Civile Comunale che è mobilitata”.

I cittadini per utlteriori informazioni possono uitilizzare i numeri 0744426000, 800913034. I tecnici raccomandano di prestare attenzione anche ai serbatoi domestici di accumolo, autoclavi compresi, in quanto prima di essere riutilizzati – una volta cessato l’allarme – devono comunque essere svuotati dell’acqua precedentemente immagazzinata.

Lo stesso Comune di Terni fa sapere che i tecnici contano di risolvere l’emergenza idrica non prima di domani, domenica 30 aprile. Occorre comunque attendere – prosegue la nota comunale – gli esiti delle analisi e i riscontri nei monitoraggi in atto. Verrà data apposita comunicazione ai cittadini delle zone interessate, che, ricordiamo, sono quelle di Borgo Rivo, Campitello, Gabelletta, Acquavogliera, Cesi, Campomaggiore, Condotto.

Da parte sua, il SII, Servizio Idrico Integrato, parla di “un guasto improvviso e imprevedibile” ad una batteria filtri del campo pozzi di Fontana di Polo, nell’area Terni Nord, gestito da Asm per conto del Servizio Idrico. Il danno – aggiunge il SII – ha determinato un temporaneo malfunzionamento di alcuni sistemi di filtraggio interessando le zone di Borgo Rivo, Campitello, Gabelletta, Acquavogliera, Cesi, Campomaggiore e Condotto. Sii, Comune di Terni, Protezione civile comunale, Asm e Usl 2 si sono prontamente attivate per affrontare l’emergenza. Il direttore generale della Sii, Paolo Rueca, e il sindaco di Terni, Leopoldo di Girolamo, insieme ai tecnici di Asm e Usl 2, hanno predisposto immediatamente i provvedimenti necessari facendo scattare tutte le procedure di intervento previste e disponendo inoltre l’informazione diretta ai cittadini. Coordinati dal direttore generale Rueca, in stretta collaborazione con Comune e Asm, sono subito stati avviati: il blocco dei filtri danneggiati, lo scarico della rete e dei serbatoi e la clorazione, oltre all’attivazione, sin da subito, di una serie di controlli puntuali e costanti. In una propria nota, il Servizio Idrico Integrato, sottolinea come “grazie alla rapidità e alla qualità degli interventi si è riusciti a contenere il problema e ad eliminare la fonte di potenziale inquinamento. Contestualmente sono stati prelevati campioni di acque per l’esecuzione delle analisi necessarie a stabilire l’entità e la tipologia del problema insorto”.

In merito all’emergenza idrica verificatasi oggi a Terni Nord e alla numerose richieste di informazioni circa la possibilità di utilizzo dell’acqua provenienti da cittadini residenti anche in zone diverse da quelle indicate nelle ordinanze dei sindaci di Terni e San Gemini, Sii e Asm precisano ulteriormente quanto segue:
1)    Ai fini della fornitura di notizie e informazioni il più chiare, tempestive e puntuali possibile, Sii e Asm, oltre agli altri canali di diffusione, hanno potenziato anche i servizi di numero verde a cui operatori è stata fornita da Asm la mappa dettagliata delle zone, via per via, coinvolte. Chiamando è possibile ottenere con precisione informazioni sulle vie e le zone interessate dall’emergenza e per le quali le ordinanze dei Comuni di Terni e San Gemini hanno vietato attualmente l’utilizzo dell’acqua;
2)    Le zone interessate all’ordinanza di divieto di utilizzo dell’acqua sono soltanto quelle di Borgo Rivo, Campitello, Gabelletta, Cesi, Acquavogliera (nel comune di terni) Campomaggiore e Condotto, indicate dal provvedimento del Comune di Terni. Tutte le altre zone della città e la porzione di territorio narnese confinante con Terni non sono coinvolte nell’emergenza;
3)    A seguito di una seconda ordinanza del sindaco di San Gemini, il divieto di utilizzo dell’acqua potabile è imposto, e limitato, alla zona di Acquavogliera, nel comune di San Gemini, e all’area industriale ivi situata, entrambe interessate dall’erogazione di acqua potabile dai pozzi di Fontana di Polo.