Ritardo di poco piu’ di un’ora e mezza, a causa di un guasto al locomotore, per l’Intercity 531 Perugia-Roma. Il treno e’ stato costretto a fermarsi nella stazione di Baiano di Spoleto e i passeggeri hanno potuto proseguire il viaggio con il convoglio successivo giunto nello scalo subito dopo. L’Intercity a causa del problema tecnico e’ stato costretto a procedere praticamente a passo d’uomo da Spoleto a Baiano, dove la linea e’ a binario unico. Ha quindi accumulato 92 minuti di ritardo per i quali – hanno spiegato le Ferrovie rispondendo – i passeggeri potranno ottenere un bonus pari al 25 per cento del biglietto. A causa del guasto all’Intercity ritardi di circa 50 minuti sono stati accumulati da due treni regionali, da Roma per Foligno e Perugia. Le Ferrovie dello Stato si sono “scusate con i passeggeri” per l’inconveniente tecnico.

Ma “il ritardo accumulato – spiega Federconsumatori in una nota – ha impedito a diversi pendolari di recarsi regolarmente al lavoro a Roma, ed e’ evidente che tutto questo provoca un grave disagio individuale e di alti costi sociali che si aggiungono ai gia’ seri problemi delle linee ferroviarie della nostra regione soprattutto legati alla sicurezza delle linee e dei mezzi”. Secondo l’associazione dei consumatori – che ricorda come la linea Roma Ancona sia fondamentale per l’Umbria, ma ha anche rilevanza nazionale – prima di interrogarsi sul futuro sviluppo dell’alta velocita’, “le istituzioni tutte, locali e nazionali, e soprattutto Trenitalia dovrebbero essere in grado di garantire a tutti i nostri concittadini di poter arrivare ogni giorno sul posto di lavoro senza tutti i disagi causati in questi anni dall’obsolescenza del materiale e dall’ancor piu’ grave inadeguatezza della linea su cui transita”. Per questo Federconsumatori Terni annuncia che si attivera’ nelle sedi opportune, in particolare presso l’Autorita’ di Regolazione dei Trasporti “per denunciare tali disservizi e l’applicazione di eventuali sanzioni nei confronti di Trenitalia”.