Due trappole per la cattura di animali selvatici, sono state rinvenute dai Carabinieri Forestali di Sant’Anatolia di Narco nella zona di Piedipaterno/Contra, nel Comune di Vallo di Nera.

Le due trappole, costituite da rete metallica saldata ad una struttura in ferro, erano state posizionate una su un terreno agricolo coltivato e recintato, l’altra in un terreno a cielo aperto a fianco di un fienile. Le trappole, con congegno innescato e pronto all’uso, sono state poste sotto sequestro. La persona responsabile del posizionamento delle trappole, successivamente identificata, è stata segnalata all’Autorità giudiziaria per aver violato le norme che regolano l’attività venatoria.