“Esserci sempre”. E’ con questo slogan che è stato celebrato oggi, anche a Terni, il 165° anniversario della costituzione della Polizia di Stato. La cerimonia, alla quale hanno partecipato il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci e le massime autorità civili, militari e religiose, si è svolta presso l’Auditorium dell’ex Chiesa del Carmine, all’interno dei giardini pubblici della Passeggiata dove, per l’occasione, sono stati allestiti alcuni stand delle diverse specialità della Polizia di Stato ed esposti automezzi e moto di servizio. In programma anche un’esibizione di tecniche operative e di difesa personale ed una dimostrazione di due unità cinofile: una “antidroga” e un’altra addestrata per i servizi di prevenzione generale ed ordine pubblico.

Il cerimoniale aveva avuto un prologo, in mattinata, nel piazzale antistante la Questura ternana di Via Antiochia, dove alla presenza del Prefetto della Provincia di Terni, Angela Pagliuca, è stata deposta una corona a ricordo dei caduti della Polizia di Stato.

Alla cerimonia odierna, ha preso parte anche il Vice Presidente della Giunta regionale dell’Umbria, Fabio Paparelli, che ha rivolto “un ringraziamento sentito e non retorico alle donne e agli uomini che quotidianamente lavorano con generosità e sacrificio al fianco dei cittadini per prevenire e contrastare ogni forma di illegalità. Il coraggio e la tenacia con la quale la Polizia lavora per presidiare il territorio umbro – ha sottolineato il vice presidente umbro – è un elemento imprescindibile per garantire la civile convivenza, la sicurezza urbana e l’ordine pubblico. Vorrei sottolineare per questo motivo l’importanza della positiva e leale collaborazione instaurata tra la Polizia di Stato e le Istituzioni umbre – ha concluso Paparelli – unite dal comune obiettivo di operare fattivamente nell’interesse generale dei cittadini”.