Una 48enne insegnante in una scuola materna dell’orvietano, è stata rinviata a giudizio per maltrattamenti nei confronti degli alunni dal Gup del Tribunale di Terni, Federico Bona Galvagno. La vicenda risale all’aprile dello scorso anno, quando il gip aveva emesso una misura cautelare di sospensione di nove mesi dell’insegnante, indagata dagli agenti del commissariato di Orvieto dopo la segnalazione, risalente a pochi mesi prima, di alcuni genitori. Secondo quanto emerso dalle indagini, condotte anche con l’ausilio di microtelecamere installate in classe, la maestra avrebbe vessato i propri alunni, abusando dei mezzi di correzione e disciplina, attraverso quelli che sono stati definiti “reiterati episodi di violenza e umiliazione”. Il processo inizierà il 20 novembre.