Agli agenti della Polizia che lo hanno fermato alle 13,00 circa di ieri a Borgo Bovio, ha detto di non abitare li, ma di essersi trasferito fuori città, ma gli agenti investigatori della Squadra Antidroga della Questura di Terni, che lo tenevano sotto controllo da tempo, visti i suoi trascorsi, non l’hanno creduto ed hanno iniziato a pressarlo con domande alle quali l’uomo rispondeva sempre più nervosamente, fino a chiedere la presenza del suo avvocato. Ne è seguita una perquisizione domiciliare, effettuata alla presenza del suo legale, che ha dato esito positivo: 10 grammi di hashish, un bilancino di precisione e alcuni fogli con vari appunti e numeri di telefono. Ma il grosso è stato ritrovato in un armadio, tre involucri contenenti circa 500 grammi di marijuana e 90 grammi di canapa indiana nascosti in un barattolo. Inoltre in un borsello sono stati trovati 4.000 euro in contanti. L’uomo un 30enne ternano, gia arrestato per spaccio, verrà giudicato per direttissima.