Due coniugi casertani in vacanza in Umbria dopo aver visitato la città di Assisi hanno deciso di fare una capatina alla Porziuncola. Vedendo il loro bambino stanco, provato da una giornata di visite, hanno deciso di farlo riposare in auto. Ma il piccolo, col passare dei minuti, si è svegliato e non trovando nessuno si è messo a piangere. Il trambusto dalla creatura spaventata ha fatto scattare l’allerme dell’auto a quel punto un uomo assisano, residente in zona, si è avvicinato al mezzo e vedendo il bambino in lacrime gli ha fatto compagnia aspettando insieme il ritorno dei genitori. Passata circa una mezzora dei famigliari del piccolo non c’era traccia, cosi l’uomo ha deciso di chiamare la polizia. I genitori, una volta arrivati hanno ammesso la colpa, ma gli agenti hanno comunque denunciato la coppia.