Un 60enne di origini calabresi, ma da tempo residente ad Amelia, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia amerina per produzione e detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. Improvvisatosi coltivatore in proprio, l’uomo è stato trovato, in casa, con 2 chili di marijuana in piante essiccate più i relativi semi. I militari avevano notato in località San Concordio una sorta di serra artigianale fatta di assi e telo di plastica, attraversata per tutta la sua lunghezza da uno strano tubo. Controllata, vi sono state trovate una trentina di piante di marijuana il cui riscaldamento era assicurato dal calore portato dal tubo che era collegato ad una vecchia stufa a legna in ghisa.