Un ternano di 40 anni è stato allontanato da casa perché responsabile di rapina, violenza privata e violazione degli obblighi di assistenza familiare, tutti ai danni della moglie, vittima di una grave violenza psicologica e morale subita indirettamente anche dal figlio minore. La misura cautelare, che comprende anche il divieto di avvicinamento ai componenti della famiglia dell’uomo, è stata disposta dal Giudice Federico Bona Galvagno al termine di una complessa attività svolta dall’Ufficio Coordinamento della Squadra Volante. La misura è stata eseguita da personale della Volante che ha provveduto ad allontanare l’uomo dall’abitazione familiare.