Una donna tunisina di 50 anni, in stato di alterazione per abuso di alcool e stupefacenti, la sera del 23 gennaio scorso è stata aggredita da un ragazzo arabo che dopo averla palpeggiata le ha usato violenza spogliandola e tentando un rapporto sessuale. Alle grida della donna è intervenuto il figlio che ha fatto fuggire l’uomo. Ora gli agenti della Squadra Volante hanno identificato e rintracciato l’autore: è un marocchino di 22 anni, senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale. Un sistema di videosorveglianza ha ripreso la scena e consentito agli investigatori di nel corso di riconoscere il giovane fermato insieme ad un connazionale. Quest’ultimo, di 21 anni, è risultato residente in provincia di Brescia con precedenti per ricettazione ed in materia di stupefacenti. Su disposizione del PM Tullio Cicoria il responsabile dell’aggressione è stato denunciato per violenza sessuale aggravata ed anche perché clandestino, mentre l’altro straniero è stato denunciato per spaccio di modica quantità di stupefacente essendo stato trovato in possesso di 5 grammi di hashish già divisi in dosi. A suo carico e’ stata anche proposta l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.