I sindacati della Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno indetto due giorni di sciopero, il  27 e il 28 gennaio, per i lavoratori del Gruppo Carrefour a livello nazionale. La catena dei supermercati francesi ha infatti deciso di licenziare 500 lavoratori. In Italia il Gruppo Carrefour è presente in 18 regioni,  fattura 4,9 miliardi di euro, dà lavoro a oltre 20mila persone, ha 1092 punti vendita di cui 478 diretti  e 614 in franchising (fonte Gruppo Carrefour). Circa trenta persone hanno presieduto davanti all’ingresso del supermarcato ternano. Ai microfoni di Tele Galileo Desirè Marchetti, Segretario Generale Filcams Cgil Terni https://youtu.be/vQSLecVTnuo