E’ destinata alle attività economiche del settore zootecnico di Amatrice l’iniziativa messa in piedi, per la prima volta, da allevatori della bassa Umbria e dell’alto Lazio per aiutare le aziende delle zone terremotate. Numerosi agricoltori di Narni, Calvi dell’Umbria, Otricoli, Magliano Sabina (Rieti) e Civita Castellana (Viterbo) hanno infatti raccolto centinaia di quintali di fieno, paglia e granaglie che verranno portati e consegnati sabato prossimo, 28 gennaio, a bordo di quattro camion di una ditta Civita Castellana. Il convoglio sarà coordinato dagli organizzatori, Gianfranco Menicucci ed Elipio Testa con la supervisione e l’appoggio dei sindaci dei comuni coinvolti. Iniziative simili, specificano i promotori, saranno riproposte in seguito, man mano che si verificheranno nuove disponibilità di alimenti. Quella di sabato è un’ulteriore testimonianza concreta del sostegno che i comuni hanno dato in questi mesi alle popolazioni colpite dal sisma, sia del Lazio che dell’Umbria, e va ad unirsi alle numerose raccolte di fondi e di beni utili sia per le aziende che per i privati cittadini.