Il calciatore Armin Bacinovic, 28 anni, attualmente in forza alla Ternana, ha patteggiato quattro mesi di reclusione per guida in stato di ebbrezza, dando la disponibilità alla sostituzione di pena attraverso lavori di pubblica utilità. Il caso risale al primo febbraio 2016 quando Bacinov venne fermato dalla polizia, alle due di notte nel centro di Lanciano, mentre guidava la sua Audi Q7 con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l. Gli venne ritirata la patente di guida e sequestrata l’auto. Il giudice Andrea Belli ha rinviato l’udienza al 4 maggio prossimo per l’applicazione della pena sostituiva dal momento che Bacinovic ha deciso di scontare la pena a Terni. Se non dovessero rimanere in città sarà necessario trovare,entro quella data, un ente alternativo per l’esecuzione dei lavori socialmente utili.