Verra’ commemorata domani, alle 15, al cimitero di Narni, quattro anni dopo la sua morte, Franca Abumen, la 27enne nigeriana uccisa nel dicembre 2012 mentre si prostituiva lungo la Tiberina, nei pressi di Stifone.

Dopo l’omicidio, rimasto ancora un caso insoluto, nessuno, tra familiari e amici della ragazza, aveva chiesto la salma e cosi’ e’ stata l’amministrazione comunale narnese a provvedere alla sepoltura. “Franca e’ una vittima della violenza sulle donne e come tutte le donne vittime di violenza ha il diritto di essere ricordata” dice in una nota il Comune di Narni.

La cerimonia e’ stata organizzata per rendere omaggio a lei e simbolicamente a tutte le donne vittime di violenza”. La giovane aveva presentato richiesta di asilo e viveva tra Roma e Viterbo, mentre si recava a Narni per prostituirsi. Dopo essere stata strangolata e legata, il suo corpo era stato ritrovato tra i cespugli.