Un uomo sopra i 70 anni nel pomeriggio del 31 dicembre è giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Terni con una sospetta meningite ed è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive.I sanitari rassicurano che si tratta in realtà di una irritazione meningea, dovuta probabilmente ad una forte forma di sinusite, senza alcun rischio di contagio diretto da persona a persona, cioè non richiede profilassi sui contatti e non è in grado di generare episodi epidemici. È in fase di completamento l’iter diagnostico, ma il paziente è vigile e collabora, ha iniziato la terapia antibiotica e le sue condizioni sono già migliorate.