Continua a tremare la terra nella zona di confine tra Marche e Umbria. Una scossa di terremoto di magnitudo 3 e’ stata infatti registrata alle 6,09 tra Macerata, Ascoli Piceno e Foligno. Secondo L’INGV, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma ha avuto ipocentro a 6 km di profondita’ ed epicentro a Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata. Non si segnalano nuovi crolli.

Altra scossa, nella stessa zona, alle 3,51, con magnitudo 2.8 ed epicentro a Pieve Torina, nel maceratese. Complessivamente sono state otto le scosse, non considerando quelle di magnitudo inferiore a 2, registrate dalla mezzanotte scorsa nel Centro Italia.