Promuovere negli studenti l’interesse per le tematiche dell’economia, della finanza e della legalità fiscale: questo l’obiettivo della giornata formativa che si è svolta questa mattina, a Palazzo Gazzoli di Terni, in attuazione di quanto previsto nel protocollo d’intesa “La legalità come elemento di sviluppo e crescita sociale” sottoscritto in Prefettura il 13 luglio scorso.

All’iniziativa, hanno partecipato – tra gli altri – i rappresentanti della Camera di Commercio, della Polizia Postale, del Comando Provinciale della Guardia di Finanza che, nei loro interventi, hanno parlato di legalità economica, cultura d’impresa, evasione fiscale, spreco di denaro pubblico, contraffazione, e-commerce, carte elettroniche di pagamento, diritto d’autore. Presenti, inoltre, i rappresentanti di alcuni Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri (Nucleo Antisofisticazione e Sanità, Nuclei Operativi Ecologici, Nuclei Ispettorato del Lavoro) che hanno illustrato le specifiche attività dei singoli reparti: la vigilanza sulla genuinità delle sostanze alimentari; la vigilanza, la prevenzione e la repressione delle violazioni compiute in danno dell’ambiente; la vigilanza sull’applicazione delle leggi in materia di lavoro e di previdenza sociale.

L’iniziativa – su decisione del Prefetto di Terni Angela Pagliuca – sarà replicata ad Orvieto per favorire la partecipazione degli studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado della zona.