Un 50enne albanese è stato arrestato dalla Squadra Volante della Questura di Terni, intervenuta – al quartiere Città Giardino – in seguito alla segnalazione di una violenta lite in famiglia. La Polizia lo accusa di aver ferito, con un coltello, la moglie di 51 anni e la figlia di 23.

Una volta giunti sul posto, gli agenti hanno trovato la donna con una ferita da arma da taglio alla mano destra ed il braccio sinistro avvolto in un asciugamano completamente intriso di sangue, mentre la figlia presentava delle ferite ad entrambe le mani. Presente anche il marito della donna. Due i coltelli sporchi di sangue rinvenuti; uno sul terrazzino dell’abitazione, l’altro durante i rilievi della Polizia Scientifica. Alla base della violenta aggressione vi sarebbero motivi di natura sentimentale. L’uomo è stato arrestato e messo a disposizione del Sostituto Procuratore Raffaele Iannella.