I Carabinieri di Fabro hanno arrestato in flagranza di detenzione e spendita di monete falsificate in concorso, un 21enne e denunciato la sua convivente minorenne, entrambi originari della provincia di Siracusa. Nel corso di un servizio di perlustrazione e controllo dei mezzi in sosta all’interno del parcheggio del campo sportivo adibito ad area attrezzata per la sosta dei camper, i militari hanno notato una vettura che secondo la banca dati aveva una segnalazione di rintraccio. L’immediato controllo del mezzo e del camper ad esso agganciato permetteva di identificare all’interno di quest’ultimo un 21enne, proprietario di entrambi i mezzi, la sua convivente, una 17enne anche lei siciliana, nonché il loro figlio minore. La segnalazione riguardava l’identificazione di una coppia che, nei giorni scorsi, in due negozi di Monsummano Terme, in provincia di Pistoia, aveva acquistato capi di abbigliamento e cercato di acquistare altri prodotti utilizzando banconote da 100 euro false.

Nel camper sono stati rinvenuti sia gli abiti acquistati ed un’altra banconota da 100 euro falsa. Il 21enne, pregiudicato, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza fino all’udienza con rito direttissimo nel corso della quale il giudice ha convalidato l’arresto rinviando il procedimento ad una prossima udienza. La 17enne invece, incensurata e con un figlio minore, è stata affidata ad un parente.