Stava armeggiando con il suo revolver, calibro 38 special, regolarmente detenuto, quando è partito accidentalmente un colpo che ha mandato in frantumi la finestra di una abitazione vicina. Un 47enne e’ stato per questo denunciato dalla Polizia, a Terni, con l’accusa di esplosioni pericolose. Il fatto è accaduto È accaduto intorno alle una della scorsa notte a Cesi. Una donna ha segnalato al 113 di aver udito uno sparo, subito dopo di aver trovato la finestra del bagno in frantumi e fra i vetri a terra, un proiettile. Personale della Squadra Volante si è subito recato sul posto verificando la presenza di un foro sull’anta destra della finestra di circa 5 cm. Dagli accertamenti è emerso che proprio di fronte a quella finestra, in linea d’aria a circa 25 metri, c’era una abitazione. Gli agenti vi si sono portati identificando un uomo di 47 anni che, dagli accertamenti, è risultato regolarmente detentore di un revolver calibro 38 special, compatibile con l’ogiva rinvenuta. Dopo un momento di iniziale esitazione, l’uomo ha confessato di essergli partito accidentalmente un colpo dalla pistola che aveva trapassato anche il portone d’ingresso della sua abitazione, prima di infrangere la finestra dell’appartamento di fronte. Il revolver ed il relativo munizionamento è stato posto sotto sequestro. Il Questore ha disposto l’immediata revoca dell’autorizzazione alla detenzione dell’arma.