Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, messa in atto lo scorso fine settimana, a Terni, la Polizia ha rintracciato quattro persone in seguito alla segnalazione di alcuni residenti, insospettiti dal continuo movimento di gente, soprattutto all’imbrunire, nella zona del parco fluviale, lungo la strada San Martino, inserita nell’attività dei servizi finalizzati alla prevenzione e al contrasto di reati, in particolar modo allo spaccio dei stupefacenti.

Due persone sono state controllate lungo il fiume, entrambi marocchini, di 23 e 36 anni, senza documenti con precedenti per immigrazione clandestina. Mentre era in corso la procedura d’identificazione, un’auto si è avvicinata a bassa andatura per poi tornare indietro a tutta velocità alla vista degli agenti. La vettura è stata bloccata poco dopo nei pressi dello stadio: a bordo c’erano due uomini provenienti dalla provincia di Rieti, di 48 e 44 anni, con precedenti per numerosi reati, tra cui anche stupefacenti. I due stranieri sono stati messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione che ha proceduto alla loro espulsione, mentre agli altri due è stato notificato il foglio di via obbligatorio, disposto dal Questore, con divieto di ritorno a Terni per tre anni.