Nessuna situazione abusiva all’interno del complesso edilizio ex Fornace di Umbertide, la vasta area che comprende 15 edifici, 72 appartamenti, spazi riservati ad esercizi commerciali e 12 villette a schiera, spesso utilizzata come luogo di riparo da sbandati e senzatetto. Questa mattina, la zona è stata infatti oggetto di un nuovo sopralluogo da parte di polizia e carabinieri, che ha dato un esito positivo, non riscontrando la presenza di alcun occupante negli edifici abbandonati, ne’ trovando recenti segni di bivacco.

Numerose, inoltre, le attivita’ di controllo svolte nella zona tra le quali il recente servizio attuato dal personale del commissariato di polizia di Citta’ di Castello affiancato dalle unita’ del reparto prevenzione crimine Umbria e Marche, lo scorso 26 ottobre. In quell’occasione erano stati individuati tre appartamenti occupati abusivamente ed erano stati trovati cinque extracomunitari nordafricani, tutti irregolari sul territorio e privi di documenti d’identita’ che erano stati denunciati per occupazione abusiva di edificio. Nei loro confronti era stato emesso anche decreto di espulsione dal territorio nazionale.