Prosegue lo sciame sismico nelle zone del centro Italia colpite dal violento terremoto del 26 ottobre scorso. Anche la scorsa nottem l’INGV, l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha infatti rilevato decine di scosse nel territorio di confine tra le Marche e l’Umbria. La piu’ forte, di magnitudo 3.5, e’ stata registrata alle 1,18. Preci il comune piu’ vicino all’epicentro.