I Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Orvieto e della Stazione di Fabro hanno arrestato due romeni di 19 è 22 anni, senza fissa dimora, autori di una violenta rapina attuata in un negozio di abbigliamento cinese di Fabro Scalo. Intorno alle 11, i malviventi, a volto scoperto e senza armi, accertatisi dell’assenza di clienti, sono entrati nell’esercizio commerciale e dopo aver aggredito e legato con degli abiti presi dagli scaffali la proprietaria di 41 anni, si sono impossessati del denaro presente nel registratore di cassa. Nell’uscire dal negozio i rapinatori hanno incrociato una vicina della vittima che si è insospettita ed ha dato l’allarme. I rapinatori, resisi contro di essere stati scoperti, sono fuggiti a piedi dileguandosi nelle campagne circostanti. I militari, immediatamente giunti sul posto con numerose pattuglie sia in divisa che in borghese, hanno individuato, non molto distante dal luogo del reato, un’auto con targa romena. Hanno atteso con pazienza e discrezione finché uno dei rapinatori non si è avvicinato ed è stato bloccato mentre il complice è stato individuato più tardi nella stalla di un casale abbandonato vicino al locale scalo ferroviario. La refurtiva, 300 euro, è stata interamente recuperata e restituita alla titolare del negozio che a seguito dell’aggressione ha riportato lesioni giudicate guaribili in 15 giorni. Gli arrestati sono stati associati al carcere di Terni con l’accusa di rapina aggravata in concorso.