Non sono sinora emersi danni particolari dai controlli effettuati nei comuni della provincia di Terni a seguito del terremoto di ieri sera. I sopralluoghi riguardano sia gli edifici privati che pubblici, in particolare le scuole oggi rimaste chiuse in via precauzionale, su disposizione dei Sindaci. Questa mattina, tre squadre di tecnici della Provincia di Terni sono state inviate dall’amministrazione nelle scuole superiori per collaborare alle verifiche delle strutture, che riguarderanno tutti i plessi scolastici di Terni, Orvieto e Narni. Le verifiche termineranno in giornata.

Gli effetti di due eventi scatenatisi ieri sera in maniera simultanea, il terremoto ed il nubifragio, hanno però provocato il crollo del solaio della sede ternana del Cesvol, che si trova in Via Montefiorino. I vigili del fuoco sono intervenuti per mettere in sicurezza l’edificio che è stato dichiarato inagibile della Protezione Civile. Fortunatamente non si sono registrati feriti, ma i danni sono ingenti.