Maltrattamenti in famiglia. E’ l’accusa della quale dovrà rispondere un 36enne, pregiudicato, arrestato dalla Polizia di Terni, in seguito ad una richiesta di intervento, giunta al 113, intorno alle 23 di sabato scorso. Una Volante si è recata in un bar della zona di Borgo Bovio, dove ha trovato una donna in lacrime e con evidenti segni di percosse al volto, che ha sporto denuncia nei confronti del 36enne, per una serie di maltrattamenti e atti persecutori che da tempo subiva, anche di fronte alla figlia adolescente. L’uomo, rintracciato dagli agenti, è stato dapprima condotto in Questura e successivamente nel carcere di Sabbione a disposizione del magistrato Elisabetta Massini.

Ieri pomeriggio, una Volante della Polizia ha controllato, in Corso Tacito, un 34enne originario dell’Arzebaijan, residente a Roma, il quale all’atto del controllo ha manifestato un certo nervosismo. Gli agenti hanno approfondito il controllo ed hanno accertato che lo straniero deteneva una dose di eroina che ha dichiarato essere per uso personale. E’ stato segnalato alla Prefettura e, non avendo motivo di stare a Terni, allontanato con Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore.