Notte di super-lavoro per i vigili del Fuoco di Terni, che hanno dovuto rispondere a diverse decine di chiamate di soccorso per il violento temporale, con vento che ha soffiato fino a 55 km orari e numerose scariche di fulmini. In un’ora, sulla città sono caduti ben 62 millimetri di pioggia che hanno provocato numerosi allagamenti di sottopassi stradali, in particolare nelle zone di Borgo Bovio, Toano, via Bramante e via Battisti, dove i pompieri hanno soccorso alcuni automobilisti rimasti bloccati. Allagati anche garage e locali sotterranei privati, oltre alla palestra dell’Itis-Allievi di Via Battisti, mentre il vento ha fatto cadere alberi e rami sulle auto in sosta nelle zone di Cesure e San Giovanni. Non si registrano feriti. Alle attività di verifica dei danni hanno partecipato anche Polizia, Carabinieri e Municipale. Ma il nubifragio della scorsa notte, ha messo a dura prova anche la struttura ospedaliera del Santa Maria di Terni, dove si sono registrati ingressi di acqua piovana in Dialisi e Nefrologia, Risonanza magnetica e Angiografia, tutti reparti situati a piano terra nelle vicinanze di infrastrutture stradali, e sgocciolamenti di acqua piovana in corrispondenza di giunti tecnici e pluviali situati sulle coperture piane di alcuni edifici. La situazione è tornata alla normalità in mattinata.