Svolta nelle indagini per l’uccisione di Katia Dell’Omarino, la 40enne di Sansepolcro, il cui cadavere venne rinvenuto sulle rive del torrente Afra, alle porte della città dell’Aretino il 12 luglio scorso. I Carabinieri hanno infatti arrestato un 24enne di San Giustino Umbro, ma che lavora a Arezzo, perché sospettato di essere l’autore dell’omicidio. A lui, gli inquirenti sono arrivati dopo un’indagine basata sui reperti evidenziati durante l’autopsia, in particolare dalle tracce di Dna rilevate sul corpo della vittima. Oltre 100 le persone che in questi due mesi sono state sottoposte ad accertamenti da parte dei militari.