E’ il terzo caso di violenza domestica registrato a Terni in una settimana, quello che ha visto protagonista un pakistano, arrestato dalla Squadra Volante. A chiedere l’intervento degli agenti è stato un minorenne che ha raccontato di come il patrigno lo avesse aggredito dopo aver percosso la sorellina. Giunti sul posto i poliziotti hanno rintracciato la moglie dell’uomo che, in preda ad un evidente stato di agitazione, ha dichiarato di subire, da circa quattro anni, maltrattamenti fisici e costrizioni psicologiche da parte del marito, vessazioni rivolte anche ai figli. Al momento dell’intervento si erano rifugiati da un vicino che a sua volta è stato minacciato dal pakistano.