Per due giorni ha tempestato di telefonate, oltre 100, l’ex fidanzata per poi recarsi ripetutamente sotto la sua abitazione, tanto da impedirle di uscire di casa e di andare al lavoro: per questo un 59enne di Terni è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di atti persecutori continuati nei confronti della donna, che ha chiamato il 113. Quando la volante è intervenuta ha fermato l’uomo proprio nell’androne del palazzo e lui ha detto di trovarsi lì perchè era andato a trovare un’amica. E’ emerso che la donna già in passato lo aveva denunciato ed aveva poi ritirato la denuncia.