Ha aggredito la compagna che si accingeva ad andare a lavoro con lanci di stoviglie, insulti, percosse ed infine le ha stretto una corda intorno al collo. Protagonista un 42enne ternano che ha continuato a minacciare la donna anche in presenza degli agenti della Polizia accorsi in seguito alla telefonata della signora. Il ternano è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Dalle indagini successivamente è emerso che i maltrattamenti familiari venivano commessi ormai da un paio di anni e che in altre circostanze la donna era dovuta ricorrere al pronto soccorso per le percosse ricevute dal convivente. L’uomo, su disposizione del Pubblico Ministero Barbara Mazzullo, è stato accompagnato al Carcere di vocabolo Sabbione.