E l'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni ha attivato il piano previsto per la gestione delle maxi-emergenze e alle ore 6.40 ha convocato l'unità di crisi che, per far fronte all'arrivo di

pazienti dalle aree colpite dal sisma, ha concordato il blocco degli interventi chirurgici programmati rinviabili, l’accelerazione dei tempi di dimissione dai reparti medici e chirurgici, la ricognizione del personale disponibile, l’attivazione del centro trasfusionale per un check delle scorte di sangue, della Farmacia, della Coosp per servizi di trasporto e pulizie, della Sogesi per incrementare le disponibilità legate alla sterilizzazione di strumenti chirurgici e alla teleria. In merito alla disponibilità di posti letto – è detto in un comunicato della Regione – è stato ricondizionato un reparto al terzo piano con 18 posti letto e altri sei sono disponibili al Day Surgery. Alle ore 12, nella seconda riunione dell’Unità di crisi, all’ospedale di Terni non risultava nessuna richiesta di disponibilità di posti letto da parte del 118, ma il Pronto soccorso ha gestito due casi correlati al terremoto: un’anziana di Terni ricoverata in Cardiologia per un infarto causato dallo spavento e un bambino di Amatrice arrivato autonomamente con i genitori, che ha riportato un lieve trauma cranico ed è al momento ricoverato in Pediatria sotto osservazione.

Il Centro Sangue dell’Umbria, insieme all’Avis Regionale, invitano i cittadini in condizioni di salute idonee ad effettuare una donazione di sangue presso le strutture Trasfusionali di Perugia, Terni, Città di Castello e Foligno-Spoleto, oltre che nei Punti di raccolta fissi presenti sul territorio umbro. L’evento sismico odierno potrebbe richiedere che le strutture trasfusionali della Regione debbano intervenire a sostegno di altri ospedali.

Intanto il senatore Gianluca Rossi ed il segretario provinciale del PD Carlo Emanuele Trappolino, in accordo con il Partito Nazionale e i Gruppi Parlamentari del PD , intendono promuovere da subito una prima raccolta di fondi da destinare ai soccorsi immediati per le popolazioni colpite.

COORDINATE BANCARIE: IBAN – IT96H0103003200000006365314 BIC – PASCITMMROM

PARTITO DEMOCRATICO RACCOLTA FONDI PER TERREMOTO VIA DI SANT’ANDREA DELLE FRATTE 16 00187 ROMA .