Un cittadino indiano di 36 anni, senza fissa dimora e con il permesso di soggiorno scaduto, è stato denunciato per procurato allarme dagli agenti della Digos della Questura di Terni ed accompagnato ad un Cie per essere rimpatriato.

L’uomo, ieri pomeriggio, aveva chiamato Polizia e Guardia di Finanza dicendo di voler mettere una bomba alla stazione ferroviaria di Terni. Poco più tardi, gli uomini della Digos lo hanno rintracciato all’interno di un anfratto di un immobile in disuso. Sulle motivazioni del gesto, il 36enne indiano non ha saputo fornire spiegazioni.

“Il contenuto della minaccia – ha spiegato la Polizia – era parso sin da subito poco credibile, ma alla stazione erano comunque stati attuati i necessari controlli e rafforzata la vigilanza”.