Si è presentato nella caserma dei carabinieri di Acquasparta per denunciare di essere stato rapinato di 150 euro, soldi che la suocera gli aveva dato per fare la spesa, da un uomo con un taglierino. Però, questo 41enne di Montecastrilli è stato denunciato per simulazione di reato, procurato allarme e calunnia. Si era inventato la rapina vicina al supermercato per trovare una scusa, con i propri familiari, che coprisse l’acquisto di cocaina. I militari lo hanno smascherato dopo aver ascoltato diverse persone e visionato le telecamere di videosorveglianza dell’area dove il 41enne aveva raccontato di essere stato rapinato.