Due giovani ternani, entrambi 25enni ed incensurati, sono stati denunciati dalla Polizia Postale. Sono accusati di aver rubato smartphone di ultima generazione nel centro commerciale dove lavorano, per poi rivenderli su internet attraverso un noto sito di e-commerce. Alcuni dei telefoni sottratti, che erano in uso agli ignari acquirenti, sono stati recuperati dagli agenti in diverse citta’ italiane.

La stessa Polizia Postale ha denunciato anche una coppia di ternani, di 25 e 30 anni che, dopo essersi recati in una tabaccheria della zona, hanno richiesto una ricarica di circa 400 euro su carta poste-pay, risultata poi intestata all’uomo, ma al momento del pagamento, adducendo delle scuse varie, si sono sono allontanati dalla tabaccheria senza poi saldare il dovuto. Sono in corso verifiche per individuare eventuali altri esercizi truffati dalla coppia.