Un nigeriano in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato ed attualmente ospite di una comunità, è stato arrestato dal personale del Commissariato di Orvieto, insieme al Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche. La polizia ha rintracciato nei pressi della stazione ferroviaria due giovani nigeriani, un uomo ed una donna, appena scesi dal treno proveniente da Roma. Alla vista dei poliziotti i due hanno cercato di allontanarsi ma sono stati fermati e perquisiti: il giovane è stato trovato in possesso di nove bustine di cellophane contenenti circa 10 grammi di marijuana, 100 contenitori in cellophane già predisposti per il confezionamento e denaro contante. Durante la successiva perquisizione nella stanza della struttura che lo ospita i poliziotti hanno rinvenuto altra droga, 760 euro ed un coltello. Il giovane nigeriano è stato arrestato per detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti e messo a disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Terni Elisabetta MASSINI in attesa di direttissima. Il Questore ha anche disposto l’immediata segnalazione alla Prefettura per le valutazioni in ordine alla permanenza dei requisiti per l’ospitalità e alla Commissione Terriroriale per il riconoscimento del diritto di asilo.