Polizia, Carabinieri (inclusi i NAS di Perugia ed il nucleo presso l’Ispettorato del Lavoro), Guardia di Finanza e Polizia Municipale in campo per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina, il lavoro sommerso, l’evasione fiscale, le violazioni alle norme amministrative negli esercizi commerciali e le violazioni delle norme igienico-sanitarie. Sono iniziate questa mattina presto le operazioni interforze di controllo del territorio e sono andate aventi fino alle prime ore del pomeriggio. Cinque gli esercizi commerciali di vendita di prodotti orto-frutticoli controllati, gestiti in prevalenza da extracomunitari. Quattro le violazioni accertate: due per quanto riguarda le norme igienico-sanitarie e di tutela del consumatore, due per l’occupazione di suolo pubblico. Oltre ai negozi, sono stati controllati anche i veicoli adibiti al trasporto delle merci e in due casi sono state elevate sanzioni per infrazioni al Codice della Strada. I NAS hanno elevato multe per oltre 5.000 euro e la Guardia di Finanza ha riscontrato alcune violazioni in ambito fiscale, mentre l’Ispettorato del Lavoro ha accertato la posizione contributiva dei dipendenti. I controlli odierni, effettuati su indicazione del Prefetto di Terni Angela Pagliuca e preceduti da un Tavolo Tecnico in questura, fanno seguito a controlli effettuati durante l’anno dalle singole Forze dell’Ordine.