Sono più di 300 le confezioni di prodotti fito-sanitari sequestrate nell’ambito dei controlli messi in atto dal Corpo Forestale dello Stato in Umbria. Quattro le persone denunciate per vendita senza autorizzazione.

Dallo scorso mese di giugno, 250 uomini delle 40 stazioni del Corpo presenti in questa regione hanno controllato rivenditori, commercianti, distributori e utilizzatori di prodotti fito-sanitari per verificare il rispetto delle leggi sull’uso, da parte degli agricoltori, dei prodotti che sono destinati a difendere coltivazioni, frutta, ortaggi e sementi, da tutti gli organismi nocivi, o usati per eliminare le piante indesiderate.

Controlli che hanno riguardato 117 esercizi commerciali. 43 le sanzioni amministrative comminate, per un importo complessivo di circa 137 mila euro.