La Regione Umbria chiedera’ alla Presidenza del Consiglio dei Ministri l’attivazione dello stato di emergenza per gli eventi meteorologici che, lo scorso 12 giugno, hanno interessato parte del territorio regionale con un evento alluvionale eccezionale e di particolare intensita’.

Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta della Presidente Catiuscia Marini.

Il maltempo ha causato, secondo la stima degli uffici preposti, danni per oltre 15 milioni 600 mila euro, di cui 2 milioni 500 mila in ambito privato e alle attivita’ produttive.

In particolare – riferisce una nota della Regione – le somme si rendono necessarie per pronti interventi, per la messa in sicurezza di infrastrutture e beni culturali, per somme urgenze ed altri interventi svolti per garantire la pubblica incolumita’ ed il ripristino di infrastrutture a rete indispensabili e della viabilita’.