Un 64enne dipendente amministrativo della Direzione territoriale del lavoro di Perugia, è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di ricettazione, falso e truffa aggravata ai danni dello Stato. Ora si trova ai domiciliari.

Secondo le indagini, condotte per otto mesi dai militi del Nas e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, l’uomo, a partire dal 2013, non si sarebbe presentato sul posto di lavoro in almeno 37 occasioni, esibendo dei certificati di visite mediche specialistiche che non sarebbero, però, mai state effettuate, ed i relativi certificati mai rilasciati.

In alcuni casi, sempre secondo gli investigatori, i timbri lineari e la firma sulla certificazione sarebbero stati rubati in ospedali e strutture sanitarie umbre, mentre, in altre situazioni, i medici indicati nei certificati sarebbero risultati in pensione da anni.