Un tunisino di 30 anni è stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Perugia, che lo ha sorpreso in flagranza accusandolo di spaccio di stupefacenti.

Il nordafricano, condotto presso il carcere di Capanne, è stato bloccato nel parco “Chico Mendes”, che si trova nella zona di via Guerra, nel capoluogo regionale, tenuta sotto controllo da alcuni giorni dal personale di Polizia intervenuto dopo alcune segnalazioni giunte al 113 e la successiva identificazione di alcuni clienti del maghrebino, che hanno detto di aver acquistato proprio da lui dosi di droga.

Il tunisino è stato trovato in possesso di 240 euro in banconote di piccolo taglio ed un telefono cellulare con la Sim-card – secondo la polizia – “dedicata” ai contatti con chi comprava le dosi. Un altro telefono e altre tre Sim, sono state poi rinvenute nell’appartamento del 30enne.