Dagli arresti domiciliari alla custodia cautelare in carcere. E’ la misura cautelare disposta dal Giudice nei confronti di una 40enne che, nonostante la misura restrittiva dei domiciliari alla quale era sottoposta, ha pensato bene di allontanarsi da casa per recarsi in una gioielleria del centro di Assisi per rubare una collana d’argento del valore di 150 euro. La donna è stata per questo arrestata dalla Polizia ed accusata di evasione e furto aggravato.

Poco prima, gli agenti della Squadra Volante avevano controllato la sua abitazione per verificare il rispetto degli arresti domiciliari, non trovandola. In seguito alla segnalazione del furto avvenuto in una gioielleria, la Polizia ha visionato le immagini del sistema di videosorveglianza e identificato la donna, poi rintracciata – in casa propria – dove nel frattempo era rientrata con la collana rubata indosso.