Operazione antibracconaggio, quest’oggi, da parte della Polizia Provinciale di Terni che ha provveduto a sequestrare una vasta area nella zona di Pentima, alle porte del capoluogo ternano.

Gli agenti hanno rinvenuto un esteso sistema di trappole e appostamenti riconducibili ad attività di bracconaggio. Sul posto c’erano strumenti e gabbie per catturare volatili e animali da terra come cinghiali, istrici ed altre specie tipiche della zona. Presenti anche alcune altane, al di sotto delle quali era sparso cibo per attrarre animali che una volta attirati sarebbero stati presumibilmente abbattuti.

Le indagini, avviate già da tempo, hanno permesso di ricostruire nei particolari fatti, dinamiche e responsabilità al fine di assumere i relativi provvedimenti di competenza che saranno comunicati non appena formalizzati.