Gli uomini della Squadra Mobile della questura di Terni hanno arrestato un marocchino di 55 anni, già noto alla Polizia per reati in materia di stupefacenti. L’uomo è stato fermato nella zona del Parco Rosselli mentre nascondeva qualcosa tra i piedi, in mezzo ad un giornale che stava facendo finta di leggere: si trattava di diverse dosi di eroina. Altre dosi della stessa droga sono state poi trovate nella sua abitazione, insieme ad alcune bustine di cellophane che normalmente vengono utilizzate per il confezionamento dello stupefacente. Lo straniero è stato arrestato per detenzione ai fini dello spaccio.

Sempre personale Mobile ha impedito il consumarsi di una truffa organizzata da una coppia di napoletani di 26 e 20 anni, ai danni di un commerciante della zona di Penna in Teverina. Il negoziante aveva concordato preventivamente la consegna di merce di natura tessile per un ammontare di circa 40mila euro e i due truffatori si sono presentati all’apertura del negozio con un grande camion e un assegno circolare per il pagamento pattuito. Il commerciante ha notato che qualcosa non andava ed ha chiamato la Polizia. Gli agenti hanno accertato che l’assegno era falso e da qui è scattata la denuncia per i due campani di tentata truffa.

Infine, in occasione del mercato settimanale di Narni Scalo, personale della Squadra Volante ha rintracciato due romene provenienti dal Campo Nomadi di Trastevere. Le due donne alla vista della Polizia hanno cercato di dileguarsi tra i passanti, ma sono state bloccate e accompagnate in Questura dov’è emerso che avevano vari precedenti. Il Questore ha emesso nei loro confronti la misura del Divieto di Ritorno per tre anni.