Ospita un contingente di 9 carabinieri la nuova caserma del centro storico di Narni comandata dal maresciallo Luca de Rosa, inaugurata questa mattina. L’Arma chiuse la sede del centro storico nel 2013 dopo oltre 40 anni di attività ed il contingente fu alloggiato nella caserma di via Tuderte a Narni Scalo dove è rimasto per quasi tre anni.

“E’ un giorno molto importante per Narni – ha detto il sindaco Francesco de Rebotti – perché segna il ritorno al centro storico dei carabinieri proseguendo una tradizione che dura da oltre un secolo e garantisce un servizio essenziale al territorio. La comunità narnese ha fortemente voluto il ritorno dell’Arma in centro e il Comune, insieme ai carabinieri stessi, ha lavorato assiduamente per raggiungere l’obiettivo che celebriamo oggi”.

“Salutiamo la storica caserma dei carabinieri di Narni – ha dichiarato il sottosegretario agli Interni Giampiero Bocci – dove sono passate tante storie di solidarietà e vicinanza alla popolazione. Una stazione che dimostra sia vicinanza ai carabinieri che volontà di investire sul sistema sicurezza per il territorio”.

“La riapertura della caserma di Narni – ha affermato il comandante generale dell’Arma, generale Tullio Del Sette – segna di nuovo la presenza dei carabinieri a Narni. Una presenza – ha ricordato il generale – che dura dal 1861 e che oggi si rinnova grazie all’impegno nostro e dell’amministrazione. Quando chiuse la sede tre anni fa noi decidemmo che saremmo in qualche modo tornati”.

Al taglio del nastro – al quale hanno partecipato anche il comandante della Regione carabinieri Umbria generale Francesco Benedetto, il comandante provinciale dell’Arma colonnello Giovanni Capasso, il comandante della compagnia di Amelia capitano Michele Basilio, molti cittadini ed associazioni – era presente anche la Fanfara dei carabinieri che ha concluso la mattinata esibendosi in un concerto al teatro comunale Giuseppe Manini.