Un 29enne romeno, ora ai domiciliari, è stato arrestato dai Carabinieri che lo accusano di furto. Da un paio di mesi i responsabili delle isole ecologiche Gesenu stavano segnalando furti di batterie, olio usato e materiale ferroso nelle discariche di San Marco, Ponte Felcino, Collestrada e S.Andrea delle Fratte.

Dopo alcuni appostamenti notturni, nei pressi dell’isola ecologica di Cenerente-San Marco, i miliari hanno fermato ed arrestato il giovane romeno. Era arrivato in zona a bordo di un furgone con targa romena insieme ad un’altra persona, poi risultata minorenne, anch’essa bloccata.

Il 29enne, dopo aver tagliato la recinzione è entrato e ne è uscito con del materiale, caricandolo sul furgone. Si tratta di 23 batterie di auto, due cassette di attrezzi di lavoro con all’interno circa 200 tra chiavi inglesi, chiavi a bussola, martelli e cacciaviti, del valore commerciale di oltre 3.000 euro.