Sono accusati di aver messo in piedi una centrale di spaccio di eroina e cocaina i quattro tunisini, tutti clandestini in Italia, arrestati a Ponte Rio di Perugia dai carabinieri della stazione di Fortebraccio.

L’indagine ha preso il via in seguito alle segnalazioni di alcuni residenti della zona. Nel momento della loro irruzione all’interno dell’abitazione, i militari hanno trovato i tunisini intenti a confezionare diverse dosi di cocaina.

Oltre alla droga sono stati sequestrati 3.000 euro in contanti e alcuni telefoni cellulari.