Sono considerati dagli investigatori i ‘Bonnie e Clyde’ dello spaccio di droga a Terni, i due fidanzati di 27 anni arrestati dalla Sezione Antidroga della Squadra Mobile nel centro storico cittadino. I due – incensurata lei, assuntore di stupefacenti e con precedenti specifici lui, per raggiungere i clienti si spostavano a bordo di una Lancia Y, nel cui bagagliaio riponevano la droga, in particolare hascisc, sia intero che frazionato, un bilancino di precisione, coltelli, l’occorrente per tagliare e confezionare le dosi. La coppia è stata fermata proprio durante uno scambio di droga, nei pressi di piazza Solferino. Gli agenti hanno visto il giovane scendere dall’auto, avvicinarsi ad un gruppo di ragazzi, noti come assuntori, scambiare qualche parola con loro, tornare in auto per andare a prendere dei pacchetti e consegnarli, mentre la ragazza è rimasta tutto il tempo in auto.

I tre giovani ternani, tra i 18 e i 21 anni, sono stati segnalati alla prefettura come assuntori e i due spacciatori e la loro auto sono stati perquisiti. Nel vano portabagagli della Lancia, oltre ad un etto di hascisc e tutto il materiale per il confezionamento, sono stati trovati anche vestiti e altri capi d’abbigliamento che i due avrebbero utilizzato per cambiarsi in auto durante il giorno, senza dover rientrare in casa. Sequestrate anche alcune centinaia di euro in contanti.