Ha cercato di spacciare una banconota falsa da 50 euro in un negozio del centro di Terni poi, all’intervento dei poliziotti, è stato trovato in possesso di oltre 2.000 euro risultati contraffatti nascosti nelle scarpe, un 60enne residente in provincia di Perugia, arrestato dalla Squadra Volante la sera di Santo Stefano. L’uomo, già inquisito in passato anche per reati specifici, era insieme ad una complice che è riuscita ad allontanarsi approfittando della confusione all’interno del negozio. Il 60enne è stato invece fermato a pochi metri dal locale da una pattuglia chiamata dal titolare del negozio, che si è accorto della banconota falsa. Al momento del controllo ha fatto finta di non conoscere la donna. Accompagnato in questura e perquisito, è stato trovato in possesso di 30 banconote da 50 euro e 41 da 20 euro false. Questa mattina, al termine del processo per direttissima, l’arresto è stato convalidato e per l’uomo è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari. Sono in corso indagini per rintracciare la donna che potrebbe essere responsabile di un analogo episodio compiuto nei giorni scorsi ai danni di un ristoratore ternano.